soundmagazine

Recensioni / Recensioni Album . “Weak Life” di Deison & Mingle

“Weak Life” di Deison & Mingle

Impercettibili e scaltri intenti si snodano in “Weak Life”, secondo album del duo magico Deison & Mingle. Come i musicisti capaci dovrebbero fare, si staccano dalla malinconia che permeava il precedente “Everything Collapsed[d]” e si rinnovano, riuscendo ad incuriosire l’ascoltatore con ambientazioni variegate.
Impercettibili, dicevo, ma anche in punta di piedi, gli umori che permeano i pezzi. Talvolta sembra che vogliano dare un incipit e poi lasciare che sia l’ascoltatore a completare il racconto, in base alla propria sensibilità più o meno visionaria. Questa è forse la prerogativa più ambita della musica strumentale, raggiunta da loro fin dal primo lavoro. L’atmosfera ambient, arricchita da field recording e loop, si trasforma elegantemente in arrangiamenti sperimentali, che mettono le proprie radici nella grande famiglia industrial, pur rimanendo molto fedele al gusto personale dei due compositori.
Senza la necessità di quel sensazionalismo che tanto permea gran parte della musica elettronica attuale, si può godere a pieno di un minimalismo essenziale ma completo. Ho adorato i dettagli che contraddistinguono ogni brano, quasi fossero parte di un ideale percorso “silvano” e un po’ oscuro, che l’ascoltatore percorre, suo malgrado.
Consiglio vivamente di iniziarlo ad occhi chiusi, lasciandosi invadere da tutti quei meravigliosi rumorini che costruiscono come piccoli mattoncini un colosso musicale. Per quanto mi riguarda Deison e Mingle hanno nuovamente fatto centro, ampliando la loro gamma sensoriale e lasciandosi scoprire ancora di più.

http://www.aagoo.com/
 

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono: