soundmagazine

Recensioni / Recensioni Album . “The Long Way” di KLEE Project

“The Long Way” di KLEE Project

Recensione di Paolo Malinverno

Prendete il classico sogno americano, trasformatelo in quello di un musicista, con l’obiettivo di sfondare Oltreoceano, tra alti e bassi e una storia d’amore. Questo il concept di “The Long Way” esordio discografico per quella che è a tutti gli effetti una all star band vista la formazione altisonante: Roberto Sterpetti alla voce, Erk Scutti (ex Cheope e Figure Of Six) alle tastiere e voce, Marco Sfogli (PFM, James La Brie) come guest alla chitarra, Lorenzo Poli (Vasco Rossi, Nek) al basso e Antonio Aronne (Figure Of Six) alla batteria.
Solitamente l’unione di musicisti così “formati” porta a creare frequenze alterne in fatto di songwriting, con nette divisioni nell’operato di ognuno, cosa che invece in questo caso non è fortunatamente successa. Merito dell’amicizia e soprattutto di quella voglia di unire le proprie forze che ha fatto sì che questo “The Long Way” risultasse un prodotto all’avanguardia in fatto di hard-rock.
Al suo interno troverete tutti quegli elementi che siete soliti apprezzare da questo genere musicale: un songwriting sopraffino, ricco di riff e tecnica strumentale da far impallidire, canzoni ben distinte che alternano fasi più heavy ad altre più ballad oriented che tanto piaceranno ai più romantici di voi. A tutto questo aggiungeteci l’ottima prova vocale di Roberto Sterpetti e una produzione che aumenta ancor più il peso di ogni singola nota e il gioco è fatto. “The Long Way” è sicuramente una delle migliori uscite hard-rock made in Italy (e non solo) di questo 2016!

https://www.facebook.com/kleeproject

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono: