soundmagazine

Recensioni / Recensioni Album . “Overkill Is Underrated” di Killdren

“Overkill Is Underrated” di Killdren

Spesso ci si dimentica che uno dei poteri più grandi che ha la musica è quello di poter veicolare messaggi ben precisi e una presa di coscienza sociale e politica non indifferente. Più in alcuni generi che altri, e molto spesso giace assopita, quasi nel dimenticatoio. Ogni tanto però c’è qualcuno che cerca di far sentire la propria voce: è il caso del duo inglese Killdren.
Il gruppo è nato dall’unione artistica tra la cantante folk punk Efa Supertramp e il produttore di musica elettronica Nick Ronin. La musica proposta dal duo è un rave punk semplice e diretto, che se ne sbatte di orpelli vari e va dritto al sodo con i loro anthems politicizzati nell’Inghilterra post Brexit.
Hanno da poco pubblicato il loro ep di debutto “Overkill Is Underrated”, in cui applicano attitudine punk a ritmiche rave/elettroniche con appunto testi fortemente politicizzati, ma riprodotti con una facile presa sull’ascoltatore, tanto da entrarti in testa e canticchiarli nei momenti più disparati, come succede col singolo di debutto “Kill Tory Scum (Before They Kill You)”, che non fa niente per nascondere la linea politica del gruppo e ti prende subito con il suo effetto filastrocca.
“Work Harder Fucker”, “Empires All Crumble” e “Profits Of Doom” sono altri piccoli anthems per la “generazione peggiore”, a detta di loro stessi, vittima inerme delle politiche post Brexit.
Di sicuro i Killdren non inventano niente di nuovo, ma ciò non toglie che non possano schiaffare in faccia alla gente il loro dissenso sociale attraverso schegge di rave punk semplice e diretto. Perchè è meglio uno schiaffo ben assestato piuttosto che perdersi nell’apatia.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono: