soundmagazine

Recensioni / Recensioni Album . “Drinking From A Salt Pond” di Run River North

“Drinking From A Salt Pond” di Run River North

I Run River North sono una di quelle band che tieni d’occhio, perché ne annusi da subito il potenziale e il talento. Dopo l’esordio omonimo, i coreano-californiani tornano con “Drinking From A Salt Pond“, un disco che spicca per energia e ritmica. Dismessi momentaneamente i panni folk, la band si lancia in un indie rock brillante, che tanto mi ricorda i miei amatissimi The Lonely Forest e che mi tempra l’animo.
Se al primo ascolto si è colpiti dalla voce (gran protagonista della band, meritatamente) e al ritmo serrato e gioioso dei pezzi, al secondo si comincia a canticchiare i ritornelli, al terzo si cerca su Spotify per salvarlo tra i preferiti. Spiccare tra l’oceano di band indie rock è difficilissimo se non impossibile, e con questo lavoro i musicisti hanno deciso di giocarsi la loro carta migliore. Di certo per me la qualità più apprezzabile è che la personalità non manca loro e rimane assai riconoscibile, come un’impronta definita.
Drinking From A Salt Pond” si ascolta in loop volentieri, che sia in macchina, o correndo…insomma, è sempre piacevole. Il mio non vuole essere un giudizio tiepido, ma anzi, mi piace molto la loro natura pacata ma decisa, che sono sicura riescano a trasmettere con la stessa carica anche durante i live.
Cortesemente sfrontati, intriganti, catchy, immediati: i Run River North sanno divertire e divertirsi. Quasi quasi me li riascolto…per l’ennesima volta 😉

Tracklist:
Intro (Funeral) Parade
29
Run Or Hide
Can’t Come Down
Elam
Ghost
Pretender
Anthony
David Robinson
Winter Winds


http://runrivernorth.com/

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono: